Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Autore
    Post
  • #30375
    ciop
    MODERATORE
    • 1698
    • Master
    • ★★★★★

    CLASSI, MOTOCICLI ED EQUIPAGGIAMENTO

    Le classi previste sono:

    GRUPPO I

    Classe A special : CILINDRATA: cilindrata massima 70cc , ottenibile con cilindri da scooter reperibili in commercio e costruiti per il mezzo che si utilizza.
    CERCHI: della misura di quelli di serie omologati per lo scooter utilizzato.
    CARTER MOTORE: originale come per lo scooter utilizzato a correre e della stessa lunghezza; non è ammesso nessun tipo di saldatura all’esterno del carter;
    è consentito il riporto di materiale all’interno,in caso di foratura nella lavorazione.
    SPEGNIMENTO: con chiave di sicurezza strappo.
    CILINDRI: originali come omologati per tutti gli scooter, è vietato qualunque riporto di materiale o saldatura sul cilindro.
    CARENE: anteriore, posteriore e scudo interno obbligatori
    AMMORTIZZATORI: entrambi funzionanti.
    PNEUMATICI: con omologazione stradale o da pista(?)> meglio: liberi ma dello stesso diametro dei cerchi.
    FRENI : entrambi funzionanti.
    TELAIETTO MOTORE:può essere sostituito purché la lunghezza totale dello scooter resti quella di serie.
    TELAIO:non sono ammesse modifiche alle geometrie e misure del telaio di nessun genere.
    MANUBRI : Ammesso manubrio naked.
    SERBATORIO: Serbatoio in alluminio oppure originale purchè omologato. Obbligatorio riempirlo si spugna antideflagrazione .
    I COMPONENTI DEL MOTORE COME: GRUPPO TERMICO, TRASMISSIONE, ALBERO MOTORE, DEVONO ESSERE REPERIBILI SUL MERCATO.
    NON E’ AMMESSA NESSUN TIPO DI SOVRALIMENTAZIONE (NOS)

    CLASSE A: CILINDRATA: cilindrata ammessa da 71cc a 100cc, ottenibile con cilindri da scooter reperibili in commercio e costruiti per il mezzo che si utilizza.
    CERCHI: della misura di quelli di serie omologati per lo scooter utilizzato.
    CARTER MOTORE:dello scooter utilizzato a correre e della stessa lunghezza non è ammesso nessun tipo di saldatura all’esterno del carter, è consentito il riporto di materiale all’interno,in caso di foratura nella lavorazione.
    SPEGNIMENTO: con chiave di sicurezza strappo.
    CILINDRI: originali come omologati per tutti gli scooter, è vietato qualunque riporto di materiale o saldatura sul cilindro.
    CARENE: anteriore, posteriore e scudo interno obbligatori
    AMMORTIZZATORI: entrambi funzionanti.
    PNEUMATICI: con omologazione stradale o da pista(?)> meglio: liberi ma dello stesso diametro dei cerchi.
    FRENI : entrambi funzionanti.

    TELAIETTO MOTORE:può essere sostituito purché la lunghezza totale dello scooter resti quella di serie.
    TELAIO:non sono ammesse modifiche alle geometrie e misure del telaio di nessun genere.
    MANUBRI : Ammesso manubrio naked.
    SERBATORIO: Serbatoio in alluminio oppure originale purchè omologato. Obbligatorio riempirlo si spugna antideflagrazione .

    I COMPONENTI DEL MOTORE COME: GRUPPO TERMICO, TRASMISSIONE, ALBERO MOTORE, DEVONO ESSERE REPERIBILI SUL MERCATO.
    NON è AMMESSA NESSUN TIPO DI SOVRALIMENTAZIONE (NOS)

    CLASSE B: Scooter con cilindrata max 70 cc con telaio Drag, non sovralimentato.
    PNEUMATICI: con omologazione stradale o da pista(?)> meglio: liberi ma dello stesso diametro dei cerchi.
    FRENI : entrambi funzionanti.
    SPEGNIMENTO: con chiave di sicurezza strappo.
    CLASSE B: Scooter con cilindrata max 100 cc con telaio drag ,ammessa sovralimentazione.
    PNEUMATICI: con omologazione stradale o da pista(?)> meglio: liberi ma dello stesso diametro dei cerchi.
    FRENI : entrambi funzionanti.
    SPEGNIMENTO: con chiave di sicurezza strappo.

    CLASSE B1 : Motocicli, lambretta e vespa.
    Sono ammessi telai modificati.
    Cilindrata massima 250cc
    E’ consentito l’uso del carrello antiribaltamento
    E’ obbligatorio copri volano in lamiera ben fissato
    Freni e gomme in ottime condizioni(gomme da verificarsi prima di ogni manche da parte del Commissario di Gara)
    Assetto libero,non rigido nell’anteriore
    Chiave di sicurezza a strappo
    E tutte le parti esterne al telaio ben fissate
    CLASSE C3: Vespa derivata di serie non lamellare max 135 cc
    CARTER: Originali Piaggio Vespa con valvola. Non è ammessa la barenatura del carter pompa. Non sono ammesse saldature e riporti di nessun materiale tranne dal
    lato travasi.
    CILINDRI: Alluminio aspirati al carter nati x vespa e in commercio (non in versione limitata) con scarico libero (concessi: traversino e booster).
    Il pistone dev’essere quello abbinato dalla casa produttrice al kit usato.
    E’ obbligatorio mantenere l’interasse dei prigionieri cilindro come da originale così come i prigionieri del collettore d’aspirazione (a 2 o 3 fori).
    La TESTA, la MARMITTA, il CARBURATORE,il COLLETTORE ed i rapporti cambio sono LIBERI
    ALBERO: nato per vespa a valvola con spalla lato aspirazione tipo originale per conformazione e misure. Anticipo libero.
    ACCENSIONE: nata per vespa, ed in commercio. Centralina libera.
    E’ OBBLIGATORIO:
    – mantenere il cambio a polso
    – montare una chiave di sicurezza a strappo
    – avere entrambi i freni e le gomme efficienti
    – l’uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
    – mantenere gli attacchi motore come in origine
    – montare una forcella vespa abbinata al telaio usato
    – montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
    – marmitta ben fissata
    – mantenere la linea originale del telaio asportando lo scudo al massimo come vespa 90 ss.
    – mantenere l’interasse originale
    – assetto libero non rigido
    Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.

    Classe C4:(non ufficiale F.M.I x trofeo 2012 premiazione separata )
    cilindri lamellari nati x vespa reperibili in commercio max cilindrata 135 cc
    e obbligatorio mantenere l’interasse dei prigionieri cilindro come in origine.
    Accensione:nata x vespa e reperibile in commercio.
    Albero motore: nato x vespa spalle originali o maggiorate corsa 51 mm.
    E consentito barenare il carter pompa ,saldare lato travasi, chiudere valvola aspirazione originale con qualsiasi materiale.
    Mantenere cambio a polso,Chiave di sicurezza a strappo.
    Freni e gomme efficienti.
    Carter protezione volano in metallo e ben fisatto.
    Mantenere gli attacchi motore e interasse come in origine.
    Forcella originale abbinata al telaio in uso assetto non rigido.
    Carter nati x vespa e reperibili in commercio o originali abbinati al telaio in uso.
    Tutti i componenti devono essere ben fissati,no carrello antiribaltamento.

    CLASSE C5:Vespa con cilindrata massima 150cc
    Cilindro,testa, marmitta, collettori,carburatore, albero e rapporti cambio liberi.
    Saldature libere. Carter vespa.
    E OBBLIGATORIO:
    – mantenere il cambio a polso
    – montare una chiave di sicurezza a strappo
    – avere entrambi i freni e le gomme efficienti
    – l’uso di carter protezione volano in metallo e ben fissato
    – mantenere gli attacchi motore come in origine
    – montare carter vespa abbinati al telaio utilizzato (telaio small su carter small, telaio large su carter large)
    – marmitta ben fissata
    – mantenere l’interasse originale
    -assetto ammortizzato.
    Divieto di utilizzare il carrello antiribaltamento.
    Per la categoria : c3,c4, c5 il peso complessivo, mezzo e pilota deve rientrare nell’ordine di 145 kg in assetto da gara.

    CLASSE C8: E’ obbligatorio:(non ufficiale F.M.I x trofeo 2012 premiazione separata)
    – montare carter Piaggio Vespa abbinati al telaio tipo “large” (PX,Rally,TS,ecc…)
    – montare cilindri (aspirati o lamellari) max 215cc e alberi reperibili in commercio nati per carter tipo “large”
    Freni e gomme in ottime condizioni(gomme da verificarsi prima di ogni manche da parte del Commissario di Gara)
    – interruttore stacca-massa
    – assetto non rigido
    – mantenere attacchi motore originali
    – cambio a polso
    E’ consentito saldare i carter in zona aspirazione e lato travasi.
    Accensione,marmitta,collettori,testa, rapporti cambio e carburatore liberi
    Carrello anti-ribaltamento vietato
    Non c’è vincolo di peso.

    GRUPPO II
    CLASSE D: Motocicli da 250cc a 650 cc di serie Sport Pruduction- telaio di serie.

    CLASSE E1: Motocicli da 901 cc a 1.150 cc di serie e Sport Production- telaio di serie.

    CLASSE FA:prototipi- moto con omologazione G.P. E Superbike-Aspirati.

    CLASSE F0:prototipi- moto con omologazione G.P. E Superbike- Sovralimentati.

    CLASSE F1: super street- motocicli delle classi C,D,E,E1,con caratteristiche di motore con alimentazione non di serie o motori elaborati o con caratteristiche di telaio non di serie.
    3.2- IN tutte le classi del gruppo 1 è obbligatorio l’uso di casco integrale omologato (no cross) , paraschiena , tuta in pelle da motocicletta o in gorotex ( no kart) , stivali e guanti da moto in pelle.
    3.3- In tutte le classi del gruppo 2 è obbligatorio l’uso di casco integrale omologato ( no cross) paraschiena, tuta in pelle monopezzo o divisibile, stivali e guanti da moto in pelle.
    3.4- In tutte le classi è obbligatoria la presenza di un interruttore di sicurezza a strappo ancorato al polso del pilota e funzionante con estensione non superiore ai 50 cm.
    3.5- Tutti i mezzi devono essere dotati di un impianto frenante efficiente ed indipendente per ciascuna ruota.
    3.6- Tutte le classi devono essere sprovviste di fari, sia in plastica sia in vetro E le leve non devono essere lesionate( prive della sfera finale di sicurezza), è severamente vietato l’uso di antigelo.

    ricordo che le classi C4 e C8 non sono riconosciute ufficialmente dalla FMI per quest’anno ma avranno lo stesso una classifica separata con relative premiazioni separate
    inoltre l’organizzazione ha garantito un “rimborso spese” per i primi tre di ogni categoria
    :et3px-winner3:

Stai visualizzando 1 post (di 1 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.